Firma Digitale Come firmare un Documento Elettronico

SIAMO RIVENDITORI UFFICIALI DI FIRME DIGITALI Ordina il tuo KIT Firma Digitale con CNS presso il nostro Negozio.

ATTIVAZIONE IN 5 MINUTI CON RICONOSCIMENTO DE VISU IN UNA DELLE NOSTRE SEDI.

Cos’è la firma digitale

La firma digitale, è lo strumento elettronico che consente di certificare l’autenticità, l’integrità, la riservatezza di un documento informatico inviato o ricevuto attraverso strumenti telematici.

La firma digitale garantisce quindi la certezza dell’identità del sottoscrittore (autenticità); assicura che il documento, dal momento dell’invio da parte del mittente alla ricezione da parte del destinatario, sia privo di contraffazioni e sia integro, in altre parole assicura che nessuno dopo la firma possa aver modificato il testo e la struttura del documento (integrità); garantisce che solo il destinatario dell’atto sia posto nella condizione di leggerne il contenuto (riservatezza).

Pertanto, da un punto di vista sostanziale, la firma digitale rappresenta l’equivalente elettronico di una tradizionale firma autografa utilizzata per la sottoscrizione di documenti di varia natura, con la differenza che quest’ultima è legata alla grafia della persona che appone la firma mentre quella digitale è dotata di un supporto informatico e di un PIN di abilitazione da parte di chi firma.

Dal punto di vista tecnico, la firma digitale è il risultato di una procedura informatica che si basa su un sistema di crittografia asimmetrico a chiave pubblica. In particolare, essa è il risultato di una procedura informatica basata su un sistema di chiavi crittografiche asimmetriche, una pubblica e una privata:

  • la chiave privata è conosciuta solo dal titolare ed è usata per generare la firma digitale da apporre al documento;
  • la chiave pubblica è usata dal destinatario per verificare la provenienza e l’integrità di un documento informatico nonché l’autenticità della firma.

L’efficacia probatoria del documento informatico sottoscritto con firma digitale

L’art. 20, comma 1 bis, del D.Lgs. n. 82 del 2005 (Codice dell’Amministrazione digitale), come modificato dal Decreto Legislativo 13 dicembre 2017, n. 217, prevede che “Il documento informatico soddisfa il requisito della forma scritta e ha l’efficacia prevista dall’articolo 2702 del Codice civile quando vi è apposta una firma digitale, altro tipo di firma elettronica qualificata o una firma elettronica avanzata o, comunque, è formato, previa identificazione informatica del suo autore, attraverso un processo avente i requisiti fissati dall’AgID ai sensi dell’articolo 71 con modalità tali da garantire la sicurezza, integrità e immodificabilità del documento e, in maniera manifesta e inequivoca, la sua riconducibilità all’autore. In tutti gli altri casi, l’idoneità del documento informatico a soddisfare il requisito della forma scritta e il suo valore probatorio sono liberamente valutabili in giudizio, in relazione alle caratteristiche di sicurezza, integrità e immodificabilità. La data e l’ora di formazione del documento informatico sono opponibili ai terzi se apposte in conformità alle Linee guida”.

Il comma 1 ter aggiunge, altresì, che “L’utilizzo del dispositivo di firma elettronica qualificata o digitale si presume riconducibile al titolare di firma elettronica, salvo che questi dia prova contraria”.

Da ciò si ricava che il documento informatico sottoscritto con firma digitale soddisfa il requisito legale della forma scritta e ha valore ed efficacia probatoria di piena prova, fino a querela di falso, della provenienza delle dichiarazioni ivi contenute da parte del firmatario, al pari di quanto accade per la scrittura privata formata su un supporto cartaceo.

Ma vi è di più. Il documento informatico sottoscritto digitalmente ha un’efficacia probatoria rafforzata poiché inverte l’onere della prova in caso di disconoscimento della firma giacché impone al titolare del dispositivo di firma l’onere di provare che l’utilizzo dello stesso non sia a lui riconducibile.

Come si usa la firma digitale

Per poter poter firmare digitalmente i documenti informatici è necessario essere dotati di un dispositivo sicuro per la generazione della firma Digitale. Il documento firmato digitalmente avrà l’estensione .p7m(CAdES). Un esempio di formato nomefile.pdf.p7m. È quindi necessario possedere:

  • smart card o token USB
  • lettore di smart card
  • software firma digitale

Come ottenere la firma digitale

La firma digitale può essere richiesta esclusivamente presso i certificatori autorizzati dal Governo, pertanto chi intende richiedere la firma digitale si deve rivolgere ai Certificatori presenti nell’elenco pubblico dei Certificatori firma digitale disponibile online sul sito istituzionale Digitpa.gov.

Pertanto, è possibile rivolgersi al nostro Team per ottenere il kit necessario per la generazione di tale strumento elettronico sempre più importante nella società digitale in cui viviamo.

La Critics Corporation è un partner certificatore autorizzato ed è inserito nell’elenco suddetto.

SIAMO RIVENDITORI UFFICIALI DI FIRME DIGITALI

Ordina la tua Firma Digitale con CNS nel nostro Store.

Ricordiamo che l’attivazione del dispositivo avviene presso una delle nostre sedi tramite Riconoscimento De Visu.

La Critics Corporation offrirà, altresì, una piena assistenza sia dal punto di vista tecnico, sia operativo che giuridico. Per maggiori maggiori informazioni contattare alla seguente mail: amministrazione@critics-corporation.com o si veda la sezione contatti del nostro sito.