L’Italia entra nella European Blockchain partnership

27 Settembre 2018 una data da ricordare per l’Italia.

Sicuramente segna un Giorno molto importante nella diffusione e nello sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche nel nostro paese ma, soprattutto, in tutti i paesi che fanno parte della partnership EBP.

La blockchain avrà un forte impatto sulle nostre abitudini e sui modi di approcciarsi a questa nuova tecnologia. Secondo noi questa data rappresenta un cambio di rotta funzionale al superamento del gap tecnologico che il nostro paese si trascina dagli anni 90 ad oggi. Pertanto, l’ingresso dell’Italia nella EBP determina il passaggio da una realtà arretrata e ordinaria ad una progredita e sempre meno convenzionale.

Entro il 2020 la commissione europea investirà circa 300 milioni di euro per questa nuova tecnologia partendo dalle pubbliche amministrazioni. La domanda che ci poniamo è se i nostri cittadini italiani sappiano cosa sia veramente una blockchain.

Per chi vuole capirci di più può proseguire la lettura nella nostra guida pratica/teorica al seguente link.

Infatti, il compito della Critics Corporation e, più in generale, di tutte le aziende che operano nel campo dell’ICT è quello di spiegare e aggiornare i cittadini sull’utilizzo di questa nuova tecnologia.